Home Politica Franceschini a Bassano Romano annuncia 5 milioni di euro per Palazzo Giustiniani
Franceschini a Bassano Romano annuncia 5 milioni di euro per Palazzo Giustiniani

Franceschini a Bassano Romano annuncia 5 milioni di euro per Palazzo Giustiniani

0
0
Riceviamo e pubblichiamo da Luisa Ciambella, candidata consigliere regionale del Lazio (PD) – “Esprimo apprezzamento e soddisfazione per l’annuncio che proprio questa mattina ha dato il Ministro, Dario Franceschini, di aver previsto un ulteriore finanziamento di 5 milioni di euro per il recupero del Palazzo Giustiniani Odescalchi di Bassano Romano“. Queste le parole di apprezzamento di Luisa Ciambella, candidata nella lista del Pd per il Consiglio regionale del Lazio, che ha accolto questa mattina, insieme all’onorevole, Giuseppe Fioroni, candidato alla Camera dei Deputati per il Partito democratico, all’Onorevole Alessandro Mazzoli, candidato al Senato della Repubblica per il Pd e al sindaco di Bassano Romano, Emanuele Maggi e dalla giunta comunale, il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini. 
“L’importante visita del Ministro, Dario Franceschini – spiega Luisa Ciambella – ha evidenziato quanto sia stata determinante l’attenzione del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali per la valorizzazione della Tuscia. Quella annunciata oggi è una decisione che si aggiunge agli innumerevoli interventi del Mibact che hanno ridato impulso all’economia della cultura e del turismo del territorio. Un percorso virtuoso che nella nostra Provincia, con la stretta vicinanza del Ministro Dario Franceschini, ha saputo unire 150 comuni di tre regioni e dare vita al Distretto Turistico e Culturale dell’Etruria Meridionale”.
Notevole è stata l’attenzione del Mibact per i luoghi storici della Tuscia a partire dal Palazzo Giustiniani Odescalchi di Bassano Romano, al Museo archeologico di Tarquinia, fino al notevole impatto del progetto Bellezza@ che ha interessato il Museo del Vino di Castiglione in Teverina, la rupe di Civita di Bagnoregio, il Palazzo Monaldeschi e Torre Monaldeschi a Civitella d’Agliano, la chiesa di San Giovanni in Val di Lago a San Lorenzo Nuovo, la chiesa di Sant’Anna a Farnese e l’area di Torri d’Orlando a Capranica.
Grazie all’impegno dell’onorevole Fioroni e del Ministro Franceschini“, ricorda Luisa Ciambella che del Distretto Turistico e Culturale dell’Etruria Meridionale è coordinatrice, “Siamo riusciti per la prima volta a mettere insieme tre territori geograficamente vicini cambiando le modalità di rapporto con il Ministero. Abbiamo aperto un confronto concreto che oltre alla valorizzazione e promozione delle eccellenze, con la firma dei decreti attuativi, avrà un effetto diretto per le imprese e le attività che grazie al Distretto potranno beneficiare di finanziamenti diretti, sgravi fiscali e tassazione agevolata”.
“Con il Distretto – conclude Luisa Ciambella – si è andati a creare un sistema orientato alla promozione dell‘offerta turistico-culturale-commerciale di un territorio ampio che lega in uno stesso sistema il Lazio settentrionale, l’Umbria occidentale e la Toscana meridionale, dando a queste terre un proprio ruolo specifico, non più schiacciato tra Roma e Firenze, ma con una sua autonomia. Un’impostazione che anche oggi il Ministro Franceschini ha portato ad esempio, riconoscendo al Distretto e al progetto Experience Etruria quelle qualità di innovazione e programmazione fondamentali per la valorizzazione di un’area culturale e turistica di estremo pregio”.