Home Politica Panunziani del Pd: ipotesi lista civica alle comunali. Il probabile sindaco e le alleanze.
Panunziani del Pd: ipotesi lista civica alle comunali. Il probabile sindaco e le alleanze.

Panunziani del Pd: ipotesi lista civica alle comunali. Il probabile sindaco e le alleanze.

0
0

Viterbo – Partito Democratico viterbese: spaccato. Alle elezioni politiche e regionali si giocherà il penultimo atto di una compagine andata inesorabilmente in frantumi. L’ultimo, probabilmente, si aprirà su Palazzo dei Priori. Intanto la Pisana sarà il teatro del “duello” all’ultimo colpo tra fioroniani e panunziani, con i primi impegnati a sostenere i due candidati a consigliere regionale Luisa Ciambella e Andrea Egidi, e i secondi Enrico Panunzi. Uno scontro in cui si deciderà pure una fondamentale partita con risvolti sul controllo del partito locale, con l’area fioroniana che cercherà un “riconoscimento” ufficiale della sua posizione di maggioranza con l’elezione di almeno un consigliere regionale e quella panunziana che, con lo stesso obiettivo di piazzare una pedina alla Pisana, cercherà di riconquistare tono sulla Tuscia. Le due correnti, dunque, sembrano definitivamente sul piede di guerra, tanto che per le elezioni a Palazzo dei Priori starebbe assumendo contorni sempre più concreti l’ipotesi di una lista civica di disturbo al Pd controllato dall’area fioroniana, a cui dovrebbero dare vita proprio gli esponenti del gruppo di Panunzi, raccogliendo anche diversi consiglieri comunali uscenti, nel caso decidessero di ricandidarsi. Un’ipotesi, quella della lista civica, piuttosto fondata, tanto che si starebbe pensando pure al candidato sindaco. Un ruolo che sembrerebbe ritagliarsi a pennello per Francesco Serra (Pd). Il consigliere comunale, infatti, in questi cinque anni di amministrazione Michelini, ha dato prova di godere di una certa leadership tra i consiglieri del gruppo panunziano, non disegnando di assumere posizioni anche in contrasto con la parte di maggioranza di area fioroniana, espressive di una propria visione e di un proprio orientamento su diverse tematiche. Una per tutte: l’ordine del giorno per la realizzazione del parco canile a Novepani, che ha impresso un cambio di direzione alla giunta orientata verso una struttura tradizionale in località Pratoleva, guadagnandosi l’approvazione unanime delle associazioni animaliste e di buona parte dell’opposizione. Serra, dunque, potrebbe essere il candidato sindaco di una lista civica che, oltre a drenare voti al Pd, potrebbe coagulare intorno a sé altri movimenti civici che non hanno mai espresso una determinata connotazione politica collocandosi ufficialmente a destra o a sinistra. Un progetto, dunque, che potrebbe creare qualche problema pure al centrodestra, soprattutto se non uscirà una coalizione forte e netta dalle politiche e dalle regionali.

Tra le liste civiche che potrebbero sposare il progetto dei panunziani con Serra candidato sindaco, potrebbe esserci Viva Viterbo, schierata già a sinistra con Forza Europa di Emma Bonino. L’alleanza con il movimento di Filippo Rossi, fortemente contestato a volte da alcuni panunziani in consiglio comunale, inizierebbe ad essere vista come un “sacrificio” accettabile pur di restituire pan per focaccia all’area fioroniana per la guerra, a loro dire, scatenata contro la candidatura regionale di Enrico Panunzi.

Tiziana Mancinelli Direttore responsabile Quinta Epoca. Economista, giornalista e scrittrice.